Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

BOOK: Cazzo ne sapete voi del Rock and Roll ■

Amelie Tritesse:

"Cazzo ne sapete voi del Rock and Roll".

NdA Press, collana Interno4 Records. Cd audio + libro, pp. 48 illustrato a colori.
 
L’album d’esordio della band teramana, che sta ricevendo numerosi e ottimi riscontri di critica. L'Italia raccontata in 10 tracce di energico read'n'rock di provincia. I testi recitati da Manuel Graziani vengono accompagnati da un tappeto sonoro dove si incontrano Elliott Smith e i Massimo Volume.


 
 
Alcuni estratti dalla rassegna stampa:
“Un buon esempio di rock autoriale, la cui essenza multimediale viene esaltata da una confezione che racchiude oltre al CD un ricco libretto illustrato… un'operazione che non ci dispiacerebbe affatto avesse un seguito.” (Il Mucchio)
“Un curatissimo cofanetto, da custodire gelosamente… Tracce divertenti, intelligenti, crude, ironiche.” (Rumore)
“Storie di vita quotidiana di provincia… intense come un’epifania.” (Rockerilla).
 
IL CD: Né mondi fantastici, né donnine col nasino all’insù, Amelie Tritesse è un progetto nato nella provincia della provincia, fatto di parole e suoni, voci e strumenti, letture e canzoni, Abruzzo e cassette: un read’n’rocking in presa diretta, imbevuto di folktronica da cameretta e scritto su pellicola in Super 8. Un ciclico gioco di sottrazione che si posa sulle canzoni sgualcite di Paolo Marini, i suoni elettronici di Giustino Di Gregorio e il battere sensibile di Stefano Di Gregorio, per poi entrare in tackle scivolato sulle caviglie delle storie di Manuel Graziani.

IL LIBRO: 10 racconti brevi di Manuel Graziani e un racconto lungo illustrati da Fabrizio Pluc Di Nicola con altrettante illustrazioni e un poster interno.
 
AMELIE TRITESSE SONO:
Manuel Graziani (voce narrante, batteria & basso): scribacchino perimetrale, ha pubblicato la raccolta di racconti I due pusher (Demian, 1997), la biografia Giuseppe Caporale (Edizioni IZSA&M, 2005), il romanzo breve La mia banda suona il (punk)rock (Coniglio Editore, 2007) e alcuni racconti su cataloghi, riviste e antologie.
Giustino Di Gregorio (suoni, piano & arrangiamenti): Nei primi anni ‘90 è stato un pioniere della scena del taglia e cuci all’italiana, un’attività che gli è valsa la considerazione di un genio del rumorismo mondiale come John Zorn che con la Tzadik Records ha prodotto il suo omonimo debutto del 1999. Gli Anni Zero li ha dedicati ad Iver and the drIver, progetto “benedetto” più volte da RadioRaiTre nei programmi “Farenheit 451” e il “Terzo Anello”.
Paolo Marini (voce cantante, chitarre & basso): negli anni ‘90 è passato attraverso diverse esperienze musicali come il cantare e suonare il basso negli Orange Indie Crowd (Choke your-gas-M, Vurt Records, 1998), ha dato vita assieme a Giustino Di Gregorio al progetto Iver and the drIver (Samples and oranges, Ghost Records, 2006).
Stefano Di Gregorio (batteria, percussioni friendly & basso): Negli ultimi 10 anni ha suonato e/o continua a suonare con Condominio Abracadabar (intimo rock), Pantofon Gare (alternative-electro-trippost rock), Gaetano e Gaetano (two men band), Pretusa Mens (rock italiano), Iver and the drIver (electro-acoustic indie) e DelaWater.

Cover

Internorecords

NdA

ndanet.it
Cazzo ne sapete voi del Rock'n'Roll