Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

AGCOM CENSOR DAY.

Censor by origa
CENSOR DAY, ARTWORK BY GRAZIANO ORIGA. 

5-6-7  LUGLIO 2011: LA NOTTE DELLA RETE.

In questa pagina – diretta in tempo reale – continui updates di links, photos, videos and news.

 

ilsole24ore (7 luglio 2011).

7 luglio 2011: AGCOM e la diplomazia del diritto d'autore. punto-informatico (via Mauro Vecchio)

Approvate le misure previste dalla delibera 668/2010. Nessuna inibizione dell'accesso a siti operativi all'estero. Timidi applausi per l'introduzione di una sorta di fair use anglosassone. Ma cosa succederà a piattaforme come YouTube?

Roma – Sette voti a favore, uno contrario, un solo astenuto. Così si è espresso il Consiglio dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), che ha dunque approvato il tanto discusso "schema di regolamento in materia di tutela del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica".

 

Diritto d'autore: AGCOM approva con alcuni cambiamenti.
Nonostante le accese proteste sul Web, da parte di semplici utenti e partiti politici (e non), AGCOM ha deciso di approvare la delibera sui contenuti protetti da diritto d'autore, anche se con alcune modifiche. I prossimi due mesi saranno di consultazione.
AGCOM ha approvato il regolamento su pirateria e diritto d'autore, nonostante le accese polemiche su Internet e le numerose proteste degli utenti in Rete. Stando alle prime notizie trapelate, però, l'Autorità garante delle Telecomunicazioni avrebbe apportato alcune modifiche alla delibera 668/2010, cercando di migliorare l'intero sistema lasciando tempo ai "colpevoli" di regolarizzare la loro posizione.
La tutela del copyright sul Web si articola in due fasi: la prima presso il gestore del sito, che viene invitato a rimuovere i contenuti entro 4 giorni e la seconda, in contraddittorio fra le parti. In particolare, AGCOM allunga di 15 giorni (dai 5 giorni iniziali) il tempo del contraddittorio tra le parti (detentore del diritto d'autore e sito Web). Mentre, inizialmente, il diritto di contestazione poteva essere esercitato solo dal titolare del diritto d'autore, in questa ultima bozza può far sentire la sua voce anche chi è ingiustamente penalizzato, ad esempio con la rimozione dei contenuti. Secondo i rumors, però, sarebbero esclusi da questa postilla i siti amatoriali, mentre vi sarà maggiore tutela per quelli professionali.
Tra le parti riviste anche la sezione dedicata ai siti esteri: AGCOM potrà solo segnalare abusi all'autorità giudiziaria e non più inibire l'accesso al sito Web. La prossima tappa è fissata tra 60 giorni, termine per la discussione pubblica della bozza. Il nuovo regolamento potrebbe scuotere il Web definitivamente dal prossimo autunno. (via Gaetano Monti)

 

Urbino / 7 luglio 2011, Internet: Universita' Urbino, nessun danno da attacco hacker.
Acquisite solo informazioni pubbliche, non dati sensibili. L'attacco degli hacker a 18 universita' italiane, fra cui quella di Urbino, nella cittadina feltresca ha riguardato ''solo la pubblicazione di informazioni generiche facilmente reperibili online. Non dati relativi a servizi di posta elettronica, applicazioni informatiche e reti wireless''. Lo precisa l'ateneo, dopo il blitz rivendicato ieri su Twitter dal gruppo 'Lulzstorm' (via Ansa).


Roma 5/6 luglio 2011- Oggi nel centro della Capitale, alla Domus Talenti, l'iniziativa lanciata nei giorni scorsi da Adiconsum, Agorà Digitale, Altroconsumo, Assonet-Confesercenti, Assoprovider-Confcommercio, Avaaz.org, Popolo viola, Radicali italiani, Studio Legale Sarzana & Associati, Valigia blu. Al centro della discussione il regolamento in via di approvazione da parte di Agcom, già definito "ammazza-Internet", che in queste ore sta infiammando le polemiche dell'agenda politica nazionale.
 



 

Dal 6 luglio 2011 l'Autorità garante per le telecomunicazioni (AgCom) potrà oscurare siti e bloccare contenuti internet in maniera preventiva, dietro una semplice segnalazione di violazione di diritti e copyright.

 



 

Nicola D'Angelo (Commissario AgCom). Caricato da il 05/luglio/2011.

 



 

Roma, Quattro Fontane, 6 luglio 2011. Intervento di Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori, alla manifestazione "No al bavaglio a internet: La notte della Rete". Caricato da il 06/luglio/2011.

 

Lanottedellarete

LArepubblica.

LAstampa.

techpoint.

quomedia.

blogosfere.

tecnologia.guidone.

pianetatech.

TheNewBlogTimes.

tecnozoom.

webmasterpoint.

mediapolitika.

LDBworldsToday

LDB  AGCOM: COM' È FINITA. By Luca De Biase on July 6.
Una soluzione abbastanza buona anche se densa di punti interrogativi: la soluzione trovata all'AGCOM è stata anticipata da Alessandro Longo. In sostanza sono esplicitamente esclusi dal provvedimento i siti di informazione e quelli non commerciali. La procedura amministrativa si interrompe se una delle parti si rivolge alla magistratura. Non si oscurano i siti esteri. E ci sono 60 giorni per discutere. Il rischio? Che vada a finire che tutti siano un po' scontenti. Salvo gli avvocati. Da leggere Quinta.

La_notte_della_rete